Mandacarì - festival di cinema cibo & videodiversità

 

Teatro Sanbapolis,

Trento, 25/11/18

reporta per noi: Francesca

Alla rassegnata affermazione 'Questo è il Congo' sussurrata da un popolo ormai disilluso, il regista statunitense Daniel McCabe replica sviscerando le motivazioni storico-culturali e geopolitiche del 'perché' tale guerra pluridecennale sia divenuta la ‘condicio sine qua non’ intrinseca al vissuto congolese. 

Il docu-film procede instillando vari interrogativi pungenti nell'interlocutore e lo fa indossando gli occhiali da vista autoctoni, nitidi nella crudezza del reportage. Forse, il regime dittatoriale a dispetto di uno Stato che si autoproclama Repubblica 'Democratica' del Congo? Oppure, la sudditanza congenita al popolo ormai assuefatto agli echi del colonialismo ancora imperante pur sotto altre vesti? Forse, le rivolte dei gruppi dei ribelli dell'M23 appoggiate dagli stati limitrofi? Oppure, l'espropriazione selvaggia delle risorse minerarie tra cui l'ambitissimo coltan?

Le risposte vengono suggerite e veicolate tramite gli sguardi e le voci dei civili, tra cui spiccano due ‘mestieranti’: una mercante illegale di tormalina e un sarto privato del rifugio domestico. Il colore delle pietre preziose, di cui la regione orientale del Congo (Nord e Sud Kivu) abbonda, assieme al cromatismo dei tessuti wax, che si fondono in fantasie uniche, rappresentano un germe di bagliore di fronte alla cupezza delle tute mimetiche sparse ovunque.

In questa situazione di precarietà  politica, economica e sociale dove 'la persona che può proteggerti è anche la stessa che può ucciderti', il comandante dell'esercito di ‘liberazione’ nazionale auspica ai posteri di smuovere le coscienze civiche e, altresì, indirizzare il cono di luce dei riflettori sul Congo. Nel sottofondo, costellato ininterrottamente da acuti di esplosioni di bombe, le voci dei bambini sul The end (che non può certo figurare come un Happy end) paiono risuonare come una melodia di speranza.

 

'This is Congo', un docu-film di Daniel McCabe (Repubblica Democratica del Congo - Stati Uniti d'America, 2017), 93 minuti. Con: Colonnello Kasongo, Colonello Mamadou Ndala, Bibianne ''Mama Romance'', Hakiza Nyantaba. Fotografia di Daniel McCabe. Montaggio di Alyse Ardell Spiegel. Musiche di Johnny Klimek e Gabriel Mounsey. Prodotto da Vision Entertainment, S2BN Films, Sabotage Films Vienna. Presentato fuori concorso alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia (2017), con versione in inglese e francese sottotitolata in italiano.

brododibecchi@gmail.com
inforobedibecchi@gmail.com​
  • Spotify Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Black Icon Instagram
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now